la tecnologia, sempre in evoluzione ci permette di rendere sicura la nostra abitazione


Al giorno d'oggi, soprattutto quando si avvicina il momento di andare in vacanza, oltre all'ovvia voglia di partire, di raggiungere le tanto agognate mete che abbiamo scelto, un altro pensiero spesso ci attanaglia. Come poter controllare e rendere sicura la nostra casa quando siamo appunto impossibilitati ad abitarla, come nel caso del periodo delle vacanze.

Da sempre l'evoluzione degli antifurto, ha cercato di andare nella direzione della modernizzazione volta alla ricerca di una sicurezza sempre maggiore. Così come i sistemi di allarme si sono evoluti, per contrastare le gesta dei malintenzionati che cercano di entrare in casa per rubare, allo stesso modo una delle caratteristiche che ci fa sentire maggiormente sicuri è quella di poter agire anche da lontano nel caso in cui la nostra abitazione sia a disposizione dei ladri.

Ecco quindi che se da un lato l'accesso remoto alla nostra abitazione tramite videocamere di sorveglianza raggiungibili semplicemente utilizzando i nostri smartphone, o i nostri computer portatili, ha raggiunto livelli veramente eccellenti, dall'altro, nei sistemi di sicurezza tecnologicamente più avanzati, permette di controllare alcune zone della nostra abitazioni in modo da poter scoraggiare gli eventuali ladri dai tentativi di effrazione. Ecco così che tramite la domotica, utilizzata in maniera remota, si può ad esempio chiudere una finestra che abbiamo lasciato inavvertitamente aperta, abbassare una tapparella e addirittura accendere o spegnere sia un lampadario, sia alcuni elettrodomestici, come ad esempio un TV, simulando così la presenza di persone all'interno dell'appartamento.